DAB Danieli – Aloisi – Bianco

STUDIO LEGALE ASSOCIATO

News


SOCCORSO STRADALE PER ORDINE DELLA POLIZIA STRADALE


In caso di incidente stradale, le spese del soccorso stradale ordinato dalla Forza Pubblica sono a carico di chi ha la disponibilità giuridica del veicolo (nel caso trattato, il locatore del veicolo concesso in locazione finanziaria – leasing) e del conducente.

Vedesi Sentenza del Tribunale di Udine n. 547/2014:

Appare pertanto evidente che in caso di rimozione forzata del mezzo incidentato e ricovero presso una autofficina per ordine della Polizia l’obbligo di pagamento delle spese di custodia e traino gravino sul conducente e sul locatario in solido i quali sono responsabili della circolazione del mezzo e della sua custodia (cfr. Cass., n. 10034 del 25/05/2004, secondo cui: ” In caso di violazione delle norme sulla circolazione commesse dal conducente di un veicolo concesso in locazione finanziaria (leasing), obbligato in solido con il trasgressore per il pagamento della sanzione pecuniaria nonché responsabile in solido con il conducente ai sensi dell’art. 2054 terzo comma, cod.civ. è esclusivamente l’utilizzatore dei veicolo e non anche il proprietario concedente, vertendosi, ai sensi dell’art. 91, comma secondo, nuovo cod. strad. e 196 C.d.S., in ipotesi di responsabilità alternativa e non concorrente, poiché solo l’utilizzatore ha fa disponibilità giuridica del godimento del bene e quindi la possibilità di vietarne la circolazione. Ne consegue che questi, ai pari dell’usufruttuario e dell’acquirente con patto di riservato dominio risponde in tali casi di un debito proprio per fatto altrui, cosicché in caso di danni da circolazione di un veicolo concesso in leasing, ai sensi dell’art. 23 legge 990 del 1969, il responsabile, litisconsorte necessario nell’azione diretta contro l’assicuratore è esclusivamente il lessee (utilizzatore) e non il lessor (concedente), contrariamente a quanto avviene in ogni altra forma di locazione. ” e da ultimo in senso conforme Cass., n, 947 del 24/01/2012, secondo cui: ” in tema di risarcimento del danno derivante dalla circolazione dei veicoli, la nonna dell’art. 91, comma 2, dei vigente codice della strada (d.lgs. 30 aprile 1992, n. 285) – la quale ha introdotto il principio della responsabilità del locatario del veicolo concesso in locazione finanziaria (“leasing”) in solido con quella del conducente, prevista dall’art. 2054, terzo comma, cod. civ. – ha natura non retroattiva, per cui non si applica ai sinistri stradali verificatisi prima della sua entrata in vigore, per i quali rimane la responsabilità solidale del proprietario o degli altri soggetti di cui al citato art. 2054, terzo comma).”