DAB Danieli – Aloisi – Bianco

STUDIO LEGALE ASSOCIATO

News


ASSEGNO DIVORZILE: NON È DOVUTO SE L’EX CONVIVE STABILMENTE


Come chiarito, da ultimo, dalla Cassazione civile in sentenza n. 2732/2018, la scelta dell’ex coniuge di costituire una convivenza “more uxorio” stabile e duratura (ben diversa da una mera coabitazione tra soggetti estranei) fa venir meno il diritto all’assegno, indipendentemente dalla posizione economica di ciascun convivente.



DIVORZIO: RIMANE, COMUNQUE, PER I FIGLI, IL PARAMETRO DEL “TENORE DI VITA”


La Corte di Cassazione, con la sentenza numero 3922/2018, ha voluto chiarire che “i figli hanno il diritto di mantenere il tenore di vita loro consentito dai proventi e dalle disponibilità concrete di entrambi i genitori, e cioè quello stesso che avrebbero potuto godere in costanza di convivenza”.



ASSEGNO DIVORZILE: IL TRIBUNALE DI TREVISO


Con sentenza del 14.10.2017 (fornita dall’Associazione APF Avvocati per la persona e per la famiglia), il Tribunale di Treviso ha specificato che sono due gli ordini dei parametri da utilizzare per verificare se vi sia o meno autosufficienza economica del coniuge richiedente l’assegno divorzile.


Leggi tutto »



ASSEGNO DIVORZILE: ADDIO AL PARAMETRO DEL “TENORE DI VITA”. NON È DOVUTO SE L’EX È IN GRADO DI MANTENERSI


Con la sentenza numero 11504/2017, è mutato in modo radicale l’orientamento della Corte di Cassazione sul riconoscimento dell’assegno divorzile. Il tenore di vita goduto in costanza di matrimonio che non è più uno dei parametri per il riconoscimento dell’assegno divorzile all’ex.

Qualora il Giudice, infatti, accerti che l’ex è economicamente indipendente o è effettivamente in grado di esserlo, non vi sarà alcun riconoscimento di assegno divorzile.


Leggi tutto »



SPESE STRAORDINARIE PER I FIGLI ED ASSEGNO DI MANTENIMENTO


Il 14 luglio 2017 il Consiglio Nazionale Forense ha elaborato, in unione alla Commissione “famiglia”, la Rete dei referenti per il Diritto di Famiglia e le Associazioni di settore, le linee guida per la regolamentazione delle modalità di mantenimento dei figli nelle controversie di diritto familiare, come segue:


Leggi tutto »



LA QUOTA MENSILE DI PENSIONE ASSOLUTAMENTE IMPIGNORABILE


L’art. 545 del codice di procedura civile riguarda i “Crediti impignorabili” ed è stato recentemente modificato dall’art. 13, lett. l) del d.l. n. 83/2015, che ha aggiunto tre commi.
In particolare, il nuovo comma 7 dispone

Leggi tutto »



RECUPERO CREDITI CONTRO IL CONDOMINIO E CONDOMINI MOROSI


La legge n. 220/2012 ha previsto, a carico del creditore che voglia intraprendere un’azione di recupero crediti nei confronti del Condominio, l’obbligo di agire prima contro i condomini morosi e, solo in un secondo momento, contro gli altri

Leggi tutto »



FRODE VOLKSWAGEN


Come già accaduto in Francia nei giorni scorsi, anche in Italia sono state presentate le prime querele contro il Presidente del Gruppo Volkswagen di Wolfsburg per il delitto di truffa ai danni degli acquirenti di vetture delle Case coinvolte nello scandalo (VOLKSWAGEN Golf, Polo, Jetta, Passat, Evo, Maggiolino, Sharan, Tiguan, TT – AUDI A1, A3, A4, A5, A6, Q3, Q5 – SEAT Ibiza, Leon, Altea, Toledo, Nuova Toledo, Exeo, Alhambra – SKODA Octavia, Superb, Yeti – VOLKSWAGEN Veicoli Commerciali

Leggi tutto »



DIVORZIO BREVE


Sono entrate in vigore il 26 maggio 2015 le nuove disposizioni, contenute nella Legge 11 Maggio 2015 n. 55, in materia di scioglimento o di cessazione degli effetti civili del matrimonio.

Un breve schema dei nuovi termini per presentare la domanda di

Leggi tutto »



SE L’EX NON PAGA L’ASSEGNO DI MANTENIMENTO


Analizziamo le possibilità date dalla legislazione vigente nell’ipotesi in cui l’ex non versi l’assegno di mantenimento per il coniuge o per i figli.

In caso di separazione: è necessario rivolgersi al Giudice della separazione in corso oppure, successivamente, con autonomo ricorso

Leggi tutto »



OMESSO VERSAMENTO DELL’ASSEGNO DI MANTENIMENTO PER I FIGLI


Si segnala la sentenza del Tribunale Catania, sez. I civile, del 23.11.2012 in punto “provvedimenti sanzionatori pronunciati a carico del genitore inadempiente” che, da lungo tempo, non corrispondeva l’assegno di mantenimento e non contribuiva alle spese straordinarie per la figlia. Inoltre, violava le prescrizioni relative al diritto-dovere

Leggi tutto »



SPESE STRAORDINARIE NELL’INTERESSE DEI FIGLI


Troppo spesso si assiste ad acerbi conflitti fra genitori in punto “spese straordinarie” da sostenere nell’interesse del minore. Dette spese non rientrano nel cd. “assegno di mantenimento mensile” che uno dei due coniugi deve versare all’altro a titolo di contributo nel mantenimento

Leggi tutto »



SERVITU’ DI PASSAGGIO: SPOSTAMENTO


La servitù di passaggio può essere spostata in altro luogo del fondo servente se 1. l’originario esercizio è divenuto più gravoso per il fondo servente o se impedisce di fare lavori, riparazioni o miglioramenti 2. se il proprietario del fondo servente può offrire un luogo egualmente comodo per

Leggi tutto »



AFFIDAMENTO CONDIVISO E TRASFERIMENTO DI RESIDENZA DEI FIGLI MINORI


Si segnala il decreto del Tribunale di Milano, sez. IX civile, del 17.06.2014 sull’illegittimità del trasferimento di residenza dei figli minori se deciso da un solo genitore: “La residenza abituale del minore, intesa come luogo in cui questi ha stabilito la sede prevalente dei suoi interessi e affetti, costituisce uno

Leggi tutto »



SOCCORSO STRADALE PER ORDINE DELLA POLIZIA STRADALE


In caso di incidente stradale, le spese del soccorso stradale ordinato dalla Forza Pubblica sono a carico di chi ha la disponibilità giuridica del veicolo (nel caso trattato, il locatore del veicolo concesso in locazione finanziaria – leasing) e del

Leggi tutto »



FILIAZIONE


Si segnala che con la Legge 219/2012 ed il D.Lgs. 154/2013 ha finalmente parificato a tutti gli effetti i figli nati fuori e nel matrimonio.
Non esistono più figli naturali e figli legittimi, ma solo figli. Una delle principali differenze fra figli legittimi e figli nati fuori dal matrimonio riguardava i rapporti

Leggi tutto »



ODIATO AMATO FACEBOOK


Si riporta qualche importante sentenza che ha visto “coinvolto” il noto social network:
Corte di Cassazione Penale ordinanza n. 22737 del 27 ottobre 2014: la pagina Facebook di un utente può essere considerato “luogo aperto al pubblico”, ai fini della realizzazione del reato di cui all’art. 660 c.p., ossia molestia o disturbo delle persone (in relazione ai commenti fatti sulla bacheca altrui di Facebook da un utente

Leggi tutto »



CONDOMINIO


L’Amministratore condominiale può chiedere un Accertamento Tecnico Preventivo su vizi e difetti di parti esclusive se il Condominio ha ricevuto dal condomino proprietario una specifica diffida. Vedesi Provvedimento presidenziale del Tribunale di Treviso 5/9/2014: “(…) ritenuto in

Leggi tutto »